31/03/2004 460 Bologna T.A.R. per l’Emilia Romagna

Benvenuto
Autorità:-- Tar Emilia Romagna

Data:-- 31/03/2004 -------------- Numero: -- 460 -------------- Sede: -------------- Bologna

Relatore:-- Mozzarelli ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Papiano

Premassima:

Massima:
  1. Il concetto di ristrutturazione edilizia di cui all’art. 31, primo comma, lett. d) L. 5.8.1978 n. 457 comprende anche la demolizione seguita dalla fedele ricostruzione del manufatto, con l’unica condizione che la riedificazione assicuri la piena conformità di sagoma, di volume e di superficie tra il vecchio ed il nuovo manufatto: ciò comporta la possibilità di pervenire in tal modo ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente, purché la diversità sia dovuta ad interventi comprendenti il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell’edificio, l’eliminazione, la modifica e l’inserimento di nuovi elementi ed impianti e non già la realizzazione di nuovi volumi, in quanto diversamente opinando sarebbe sufficiente la preesistenza di un edificio per definire “ristrutturazione” qualsiasi nuova realizzazione eseguita in luogo (o sul luogo) di quello preesistente;

  2. La nozione di ristrutturazione edilizia non è limitata all’edilizia residenziale, ma ha una valenza necessariamente generale e si estende pertanto ad ogni tipo di costruzione edilizia indipendentemente dalla sua (variabile) destinazione d’uso;

  3. Consentire, mediante norma regolamentare del Comune, la ristrutturazione dell’edificio mediante demolizione sia integrale che parziale e successiva ricostruzione senza l’osservanza dei parametri edilizi relativi alle distanze dagli edifici e dai confini, alle altezze, ai volumi ed ai rapporti di copertura previsti per le nuove costruzioni, purché sussista il mero rispetto della sagoma fondamentale e con possibilità che la eventuale, nuova copertura assuma caratteristiche morfologiche diverse dalle preesistenti – risulta manifestamente in contrasto con la L. 5.8.1978 n. 457 quale essa si configura nella costante elaborazione giurisprudenziale in materia.



Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze