31/01/2005 375 Lecce T.A.R. per la Puglia

Benvenuto
Autorità:-- T.A.R. per la Puglia

Data:-- 31/01/2005 -------------- Numero: -- 375 -------------- Sede: -------------- Lecce

Relatore:-- Costantini ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Speranza

Premassima:

Massima:
  1. La destinazione a zona agricola di un’area non può restringersi alla sola coltivazione del fondo, dovendosi ritenere ammissibili tutte quelle attività integrative e aggiuntive che non si pongono in insanabile contrasto con la generica funzione della zona, come area a valenza conservativa dei valori naturalistico-ambientali. (Nel caso di specie, il TAR ha ritenuto illegittimo il diniego della domanda di concessione edilizia per il mutamento di destinazione d’uso, da locale agricolo a locale commerciale, di un fabbricato utilizzato dapprima come deposito di tabacchi e successivamente come casa di campagna. Il diniego era motivato unicamente sul presupposto che la destinazione d’uso prevista in progetto (commerciale) si ponesse in contrasto con la destinazione agricola prevista dal P.R.G., senza valutare la compatibilità del progetto con la specifica destinazione di zona).


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze