28/06/2005 985 Genova T.A.R. per la Liguria

Benvenuto
Autorità:-- T.A.R. per la Liguria

Data:-- 28/06/2005 -------------- Numero: -- 985 -------------- Sede: -------------- Genova

Relatore:-- Caputo ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Vivenzio

Premassima:

Efficacia dei provvedimenti limitativi della sfera dei privati



Massima:
  • La regola sull’idoneità, ai fini del decorso del termine per l’impugnazione, della pubblicazione degli atti generali nelle forme ordinariamente previste dalla legge, soffre eccezione quando sia prevista una forma speciale di pubblicità (Nel caso di specie era stata pretermessa la pubblicità aggiuntiva prevista dall’art. 7 l.r. n. 12 del 1998; pertanto il TAR ha statuito che doveva trovare applicazione il criterio della effettiva conoscenza del provvedimento; con la conseguenza che l’eccezione di tardività del ricorso doveva essere oggetto di specifica prova sul fatto dell’effettiva conoscenza).
  • I provvedimenti di classificazione acustica, sebbene astrattamente riconducibili al novero degli atti generali sottratti dalla comunicazione dell’avvio del procedimento, necessitano comunque della suddetta comunicazione nei confronti dello specifico soggetto determinato ex ante interessato alla destinazione acustica della zona.
  • L’art. 21 bis delle norme generali sul procedimento amministrativo, nel testo novellato dalla L. 11/2/2005 n. 15, disciplina il rapporto fra comunicazione ed efficacia del procedimento e, superando lo schema concettuale compendiato dalla categoria degli atti recettizi, per i provvedimenti limitativi della sfera dei privati condiziona l’efficacia alla comunicazione all’interessato. La norma, nella formulazione positiva, ha un’estesa latitudine applicativa poiché, anziché basarsi sull’astratta classificazione degli atti (generali, recettizi, esecutivi ecc…), valorizza il carattere sostanzialmente lesivo del contenuto precettivo di essi; ed è tale che, per eterogenesi dei fini, assume, secondo il neologismo giuridico di derivazione costituzionale, una portata operativa trasversale, cioè in grado di sussumere la più varia congerie di atti: tutti accumunati dal denominatore comune di limitare la sfera giuridica dei privati, purchè ovviamente, con riferimento agli atti generali, costoro siano specificamente determinati in forza di situazioni (di fatto o giuridiche) preesistenti conosciute dall’amministrazione.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze