27/05/2013 13091 Roma Corte di Cassazione

Benvenuto
Autorità:-- Corte di Cassazione

Data:-- 27/05/2013 -------------- Numero: -- 13091 -------------- Sede: -------------- Roma

Relatore:-- Cultrera ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Carnevale

Premassima:

La convenzione urbanistica non è un contratto di diritto privato



Massima:
  1. La convenzione urbanistica non ha natura di negozio giuridico di diritto privato e non è, pertanto, assimilabile ad un contratto. Essa, inserendosi nel procedimento amministrativo col quale si esercita il potere pubblicistico di assetto territoriale da parte del Comune, resta nel versante pubblico della cura dell’interesse urbanistico, finendo con il costituire, al tempo stesso, presupposto per l’emissione del successivo provvedimento comunale di concessione e parte del contenuto di tale provvedimento, per quanto riguarda gli obblighi assunti dai privati. Di conseguenza, la convenzione stipulata tra un Comune ed un privato costruttore con la quale questi, al fine di conseguire il rilascio di una concessione o di una licenza edilizia, si sia obbligato ad effettuare determinati adempimenti nei confronti dell’ente pubblico, non costituisce un contratto di diritto privato, e dunque l’atto d’obbligo che la consacra non può avere natura di contratto preliminare poiché l’atto di trasferimento successivo non è assimilabile ad una compravendita.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze