25/07/2007 1668 Bologna T.A.R. per l’Emilia Romagna

Benvenuto
Autorità:-- T.A.R. per l'Emilia Romagna

Data:-- 25/07/2007 -------------- Numero: -- 1688 -------------- Sede: -------------- Bologna

Relatore:-- Di Benedetto ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Mozzarelli

Premassima:

Nozione di autorimessa “interrata” ai sensi della “legge Tognoli”



Massima:
  • Il provvedimento adottato dal Comune a conclusione di un procedimento di verifica della legittimità della DIA, emanato dopo un’autonoma attività istruttoria ed ampiamente argomentato con riferimento alle ragioni giuridiche e di fatto per cui l’Amministrazione ritiene legittimo l’intervento edilizio, sostituisce ad ogni effetto giuridico la DIA presentata, costituendo il titolo di legittimazione dell’intervento stesso. (Sulla base di tale argomento, il TAR ha respinto la eccezione di tardività del ricorso relativa alla impugnazione della d.i.a., in quanto superata dal detto provvedimento di conclusione del procedimento finalizzato alla verifica della conformità edilizia dei lavori di realizzazione delle opere edilizie).
  • Le autorimesse possono ritenersi interrate soltanto ove integralmente realizzate nel sottosuolo, mentre non possono ritenersi tali ove la loro facciata, vale a dire l’ingresso delle autorimesse, sia completamente scoperta e si collochi allo stesso livello della strada per consentire dalla stessa direttamente l’accesso ed il recesso. In tal caso non ricorrono i presupposti per il regime facilitato per la realizzazione di autorimesse interrate previsto dall’articolo 9 l. 122/1989.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze