24/05/2005 1006 Milano T.A.R. per la Lombardia

Benvenuto
Autorità:-- Tar per la Lombardia

Data:-- 24/05/2005 -------------- Numero: -- 1006 -------------- Sede: -------------- Milano

Relatore:-- De Berardinis ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Radesi

Premassima:

Sanzioni per il ritardato od omesso versamento del contributo di costruzione



Massima:
  • L’art 3 l. 47/1985 è stato abrogato dall’art. 136, comma 2, lett. f) del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 a far data dal 30 giugno 2003 (data di entrata in vigore del d.P.R. n. 380 cit.: cfr. art. 2 del d.l. 20 giugno 2002, n. 122, convertito con modificazioni dalla l. 1° agosto 2002, n. 185). Da tale data, con l’entrata in vigore del d.P.R. n. 380/2001, sono divenute, quindi, vigenti le nuove e più ridotte sanzioni previste dall’art. 42 del menzionato d.P.R. per il ritardato od omesso versamento del contributo di costruzione, come stabilite dall’art. 27, comma 17 della l. n. 448/2001.
  • Se il soggetto titolare di una concessione edilizia ha stipulato polizza fideiussoria priva del beneficio di preventiva escussione dell’obbligato principale, in virtù di quanto disposto dall’art. 1227, secondo comma, c.c., che pone a carico del creditore i danni che questi avrebbe potuto evitare usando l’ordinaria diligenza, non può farsi luogo all’applicazione delle sanzioni previste dall’art. 3 della l. n. 47/1985 ove l’Amministrazione creditrice, in violazione dei doveri di correttezza e buona fede, non si sia attivata per tempo per richiedere all’istituto garante il pagamento delle somme dovutele (cfr. C.d.S., Sez. V, 5 febbraio 2003, n. 585; id., 10 gennaio 2003, n. 32). (Nel caso di specie, il Comune di Milano non ha preventivamente provveduto ad incamerare la fideiussione, ma ha provveduto direttamente ad irrogare la sanzione al debitore principale. In tal modo, però, alla luce della regola giurisprudenziale appena citata, l’Amministrazione ha violato i doveri di correttezza e buona fede su di essa incombenti ai sensi dell’art. 1227 c.c., con il corollario dell’illegittimità del provvedimento di irrogazione della sanzione).


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze