22/11/2004 7615 Roma Consiglio di Stato

Benvenuto
Autorità:-- Consiglio di Stato

Data:-- 22/11/2004 -------------- Numero: -- 7615 -------------- Sede: -------------- Roma

Relatore:-- Miele ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Riccio

Premassima:

Massima:
  1. L’’attività della pubblica amministrazione deve necessariamente perseguire uno degli interessi pubblici di cui la stessa è attributaria. Occasionalmente, l’attività pubblica può anche favorire qualche privato, senza che ciò determini illegittimità alcuna, ma il fatto è che tale eventuale beneficio è solo una vicenda occasionale, effetto secondario della soddisfazione di un interesse pubblico, mentre quando quest’ultimo manca o è liminale, allora il dubbio circa l’utilità privata è legittimo e consente un’istruttoria attenta per verificare in concreto la fattispecie.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze