21/07/2005 15282 Roma Corte di Cassazione

Benvenuto
Autorità:-- Corte di Cassazione

Data:-- 21/07/2005 -------------- Numero: -- 15282 -------------- Sede: -------------- Roma

Relatore:-- * ------------------------ -------------- Presidente: -------------- *

Premassima:

Obbligo per le autorimesse di rispettare le distanze dal confine



Massima:
  1. Anche le autorimesse sono da considerarsi fabbricati e devono sottostare alla disciplina generale dell’art. 873 Cod. Civ. o alle più restrittive disposizioni previste dal P.R.G. locale e/o alle sue N.T.A. L’art. 873 cod. civ., che parla genericamente di costruzioni, mira ad evitare la creazione di intercapedini dannose. Tale pregiudizio può essere determinato da qualsiasi opera stabilmente infissa al suolo, che, per solidità, struttura e sporgenza dal terreno, sia, appunto, idonea a creare quelle intercapedini dannose che la legge o le norme dei regolamenti locali, stabilendo la distanza minima tra le costruzioni, intendono evitare.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze