21/06/2007 3315 Roma Consiglio di Stato

Benvenuto
Autorità:-- Consiglio di Stato

Data:-- 21/06/2007 -------------- Numero: -- 3315 -------------- Sede: -------------- Roma

Relatore:-- Russo ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Iannotta

Premassima:

Condono edilizio: nozione di completamento funzionale (opere interne)



Massima:
  • Ai sensi dell’art. 31, comma 2, l. 47/1985, in caso di opere interne ad edifici già esistenti, ai fini dell’accoglimento della domanda di condono per il mutamento della destinazione d’uso dell’immobile, è necessario il “completamento funzionale” dello stesso entro il termine fissato dalla legge.
  • Le opere interne abusive, per essere complete, debbono risultare tali da permettere l’uso in relazione alla funzione cui sono destinate e, quindi, contenere tutti gli elementi essenziali alla loro destinazione d’uso. (Nel caso di specie il condono edilizio era stato richiesto per locali ad uso ufficio che, al momento dell’istanza, erano privi di perimetrazione, dunque più simili ad un porticato che ad un ufficio).


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze