16/12/2008 6214 Roma Consiglio di Stato

Benvenuto
Autorità:-- Consiglio di Stato

Data:-- 16/12/2008 -------------- Numero: -- 6214 -------------- Sede: -------------- Roma

Relatore:-- Gabriella De Michele ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Giovanni Ruoppolo

Premassima:

Differenza tra ristrutturazione e nuova costruzione



Massima:
  • Il Piano Territoriale del Parco Naturale Regionale Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa è un atto di pianificazione territoriale, da intendere quale strumento urbanistico di valenza ambientale, idoneo ad esplicare immediata efficacia precettiva anche nei confronti di singoli soggetti privati interessati all’edificazione, con prevalenza sulle competenze dei comuni in materia urbanistico-edilizia, data la priorità assegnata – anche a livello costituzionale – alla tutela dell’ambiente (cfr. in tal senso, per il principio, Cons. St., sez. VI, 10.8.1988, n. 976 e 15.3.2007, n. 1269; TAR Emilia Romagna, Parma, 23.5.2007, n. 310).
  • La trasformazione di due manufatti agricoli in villa ad uso residenziale, con accorpamento di volumi e parziale spostamento dell’area di sedime, esula dalla nozione di ristrutturazione, sia come attualmente definita dall’art. 3, comma 1, lettera d) del D.P.R. 6.6.2001, n. 380 (Testo Unico dell’Edilizia), sia in rapporto alla elaborazione giurisprudenziale, riferita al previgente art. 31, comma 1, lettera d), l. 457/1978. Ciò che distingue, infatti, gli interventi di tipo manutentivo e conservativo da quelli di ristrutturazione è, indubbiamente, il carattere innovativo di quest’ultima in ordine all’edificio preesistente; ciò che contraddistingue, però, la ristrutturazione dalla nuova edificazione è la già avvenuta trasformazione del territorio, attraverso una edificazione di cui si conservi la struttura fisica (sia pure con la sovrapposizione di un “insieme sistematico di opere, che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente”), ovvero la cui stessa struttura fisica venga del tutto sostituita, ma – in quest’ultimo caso – con ricostruzione, se non “fedele” (termine espunto dall’attuale disciplina), comunque rispettosa della volumetria e della sagoma della costruzione preesistente (cfr. per il principio, comunque pacifico, Cons. St., sez. IV, 28.7.2005, n. 4011; Cons. St., sez. VI, 9.9.2005, n. 4668; Cons. St., sez. V, 29.5.2006, n. 3229; Cons. St., sez. V, 30.8.2006, n. 5061; Cons. St. sez. IV, 26.2.2008, n. 681; Cons. St., sez. V, 4.3.2008, n. 918; Cons. St., sez. IV, 16.6.2008, n. 2981).


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze