16/11/2004 21644 Roma Corte di Cassazione

Benvenuto
Autorità:-- Corte di Cassazione

Data:-- 16/11/2004 -------------- Numero: -- 21644 -------------- Sede: -------------- Roma

Relatore:-- * ------------------------ -------------- Presidente: -------------- *

Premassima:

Massima:
  1. La ratio, ai fini i.c.i., della suddivisione dei terreni in agricoli ed edificatori si basa sulla volontà di colpire la plusvalenza che il proprietario ottiene al momento in cui il suo terreno, con la concreta possibilità di rilascio della concessione edilizia e, quindi, con la possibilità effettiva di costruire, acquista un maggior valore. Poichè l’edificazione su di un terreno è vietata fino all’approvazione dei piani attuativi (piani particolareggiati o di lottizzazione), con la impossibilità di ottenere valida concessione edilizia, non è seriamente sostenibile che quell’area sia utilizzabile a scopo edificatorio. E se non si può costruire e, quindi, il proprietario nessun vantaggio aggiuntivo rispetto a prima può avere, non vi è motivo di prevedere per quel terreno una base imponibile diversa rispetto al terreno agricolo.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze