14/11/2005 1630 Bologna T.A.R. per l’Emilia Romagna

Benvenuto
Autorità:-- T.A.R. per l'Emilia Romagna

Data:-- 14/11/2005 -------------- Numero: -- 1630 -------------- Sede: -------------- Bologna

Relatore:-- Di Benedetto ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Papiano

Premassima:

Imposizione dei vincoli previsti dalla legge 1089/1939.



Massima:
  1. L’imposizione dei vincoli previsti dalla legge 1089/1939, pur essendo conseguente ad una valutazione ampiamente discrezionale dell’Amministrazione, deve comunque rispettare i principi di razionalità e proporzionalità dell’azione amministrativa, sanciti dall’articolo 1 della legge n. 241 del 1990, come modificata dalla legge n. 15 del 2005 (congruità del mezzo rispetto al fine perseguito), della specifica valutazione dell’interesse pubblico ‘particolare’ perseguito e della necessità che nella motivazione del provvedimento sia chiaramente espressa l’impossibilità di scelte alternative meno onerose per il privato gravato del vincolo. Ciò al fine di evitare che l’imposizione del vincolo diretto si trasformi in una vincolatività generale e indifferenziata, pur sussistendo situazioni obiettivamente diverse, anche nei casi in cui potrebbe essere sufficiente l’imposizione di un vincolo indiretto per perseguire le medesime finalità.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze