12/07/2005 3774 Roma Consiglio di Stato

Benvenuto
Autorità:-- Consiglio di Stato

Data:-- 12/07/2005 -------------- Numero: -- 3774 -------------- Sede: -------------- Roma

Relatore:-- Allegretta ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Frascione

Premassima:

Concessioni edilizie gratuite



Massima:
  • La Fondazione Collegio Ghislieri di Pavia non può beneficiare dell’esonero dal contributo di concessione a noma dell’art. 9, lett. f, della legge 28 gennaio 1977 n. 10 (oggi trasfuso nell’art. 17, comma 3, lett. c, del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, recante il Testo Unico dell’Edilizia) per l’esecuzione di lavori di recupero e riuso di un castello, al fine di realizzarvi una residenza studentesca ed un centro congressi, poiché lo speciale regime di gratuità della concessione edilizia richiede il concorso di due requisiti, l’uno di carattere soggettivo e l’altro di carattere oggettivo: il primo consiste nell’esecuzione delle opere da parte di enti “istituzionalmente competenti”, vale a dire da parte di soggetti ai quali la realizzazione dell’opera sia demandata in via istituzionale; il secondo, dall’ascrivibilità del manufatto oggetto di concessione edilizia alla categoria delle opere pubbliche o di interesse generale.
  • Nel caso di specie non sussiste il requisito soggettivo, poiché, se può riconoscersi che l’intervento edilizio è di rilevante interesse sociale, non è men vero che la Fondazione è soggetto dotato di personalità giuridica di diritto privato, che secondo il vigente ordinamento non è preposto alla realizzazione dell’opera suddetta, né agisce per conto di alcun ente pubblico, difettando qualsiasi collegamento organizzativo-funzionale o giuridicamente rilevante con l’apparato della pubblica Amministrazione.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze