11/10/2012 4071 Napoli T.A.R. per la Campania

Benvenuto
Autorità:-- T.A.R. per la Campania

Data:-- 11/10/2012 -------------- Numero: -- 4071 -------------- Sede: -------------- Napoli

Relatore:-- Diana Caminiti ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Alessandro Pagano

Premassima:

Il vincolo della necessaria prossimità temporale nei casi di ristrutturazione mediante demolizione e ricostruzione



Massima:
  1. Nei casi di demolizione e ricostruzione, la sussumibilità dell’intervento nella categoria della ristrutturazione, ovvero della nuova costruzione dipende dalla circostanza se la ricostruzione sia avvenuta con la stessa volumetria e sagoma di quello preesistente oltrechè dalla circostanza del fattore temporale. Infatti, la giurisprudenza ha evidenziato l’importanza del fattore temporale nel senso che il concetto di ristrutturazione edilizia comprende anche la demolizione seguita dalla fedele ricostruzione del manufatto, purché tale ricostruzione e venga effettuata in un tempo ragionevolmente prossimo a quello della demolizione (T.A.R. Campania Salerno, sez. II, 21 ottobre 2010, n. 11911). La “ratio” della ragionevole prossimità del tempo della ricostruzione a quello della demolizione, criterio privo di riscontro positivo, ma costantemente presente nella giurisprudenza, va individuata nell’esigenza di assicurare un rapporto di necessaria strumentalità dell’abbattimento alla successiva ricostruzione (Consiglio Stato , sez. IV, 07 settembre 2004 , n. 5791).


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze