07/04/2004 476 Bologna T.A.R. per l’Emilia Romagna

Benvenuto
Autorità:-- Tar Emilia Romagna

Data:-- 07/04/2004 -------------- Numero: -- 476 -------------- Sede: -------------- Bologna

Relatore:-- Orsola Spiezia ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Papiano

Premassima:

Massima:

 

  1. Il Piano quadro del Comune di Alfonsine è illegittimo per violazione dell’art. 18 della legge regionale 4.12.1978 n. 47 e succ. modifiche, nonché dell’art. 13 della legge urbanistica n. 1150/1942. Infatti, tale piano quadro, per le caratteristiche che lo connotano, risulta uno strumento atipico; non rientra in nessuna delle sette categorie di “strumenti di attuazione del piano regolatore generale” indicati tassativamente dalla legislazione regionale citata né, tanto meno, ha il contenuto stabilito dall’art. 13 della legge urbanistica del 1942.
    Inoltre, in situazione di insanabile contrasto con il principio della gerarchia tra il Piano regolatore generale e quello attuativo, il Piano quadro, di fatto, consente interventi con indici diversi (e cioè di maggiore portata edilizia) da quelli fissati dalla variante specifica per la zona B.
  2. Il piano quadro del Comune di Alfonsine è illegittimo per violazione delle prescrizioni fissate dal D.M. 2.4.1968 n. 1444, art. 3, con riguardo ai limiti di densità edilizia, ove, contestualmente alla previsione di una maggior superficie utile edificabile, l’amministrazione non consideri la necessità del corrispondente dimensionamento degli spazi pubblici, tra cui, in particolare, quelli per i parcheggi, né progetti soluzioni sussidiarie, consentite dallo stesso decreto ministeriale per i casi d’impossibilità di soddisfazione in zona degli standard minimi richiesti.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze