03/08/2009 1155 Bologna T.A.R. per l’Emilia Romagna

Benvenuto
Autorità:-- T.A.R. per l'Emilia Romagna

Data:-- 03/08/2009 -------------- Numero: -- 1155 -------------- Sede: -------------- Bologna

Relatore:-- Lelli ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Mozzarelli

Premassima:

Falsa rappresentazione della realtà e annullamento d’ufficio.



Massima:
  1. Non costituisce falsa rappresentazione dell’area di fatto edificabile, tale da giustificare l’annullamento della concessione edilizia, l’inclusione nel lotto in proprietà e, quindi, nella superficie edificabile, anche della parte del lotto sul quale è stato realizzato un marciapiede, destinata a pubblico transito, laddove tale porzione, pur di fatto utilizzata per finalità di transito pubblico, non sia mai stata trasferita al demanio stradale comunale né tramite contratto (o negozio di accertamento ad effetti reali) fra le parti, né tramite sentenza del giudice, né tramite procedura espropriativa. Stante il contrasto fra situazione di fatto e situazione di diritto, l’elemento posto a base dell’impugnato annullamento (falsa rappresentazione della realtà) non corrisponde all’incertezza della situazione e riconosce come già avvenuto un trasferimento di proprietà a favore del comune non ancora giuridicamente realizzato.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze