02/02/2005 57 Brescia T.A.R. per l’Umbria

Benvenuto
Autorità:-- Tar per la Lombardia

Data:-- 02/02/2005 57 Brescia T.A.R. per l'Umbria -------------- Numero: -- 57 -------------- Sede: -------------- Brescia

Relatore:-- Mielli ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Mariuzzo

Premassima:

Massima:
  • L’Amministrazione comunale non esaurisce la possibilità di intervento e di controllo con seguente applicazione delle misure repressive e sanzionatorie allorché sia spirato il termine di venti giorni previsto dal comma 4, dell’art. 9, del D.L. 285 del 1996, atteso che l’interesse pubblico a reprimere condotte con esso confliggenti prevale sull’interesse privato alla certezza della situazione consolidatasi.
  • Trascorso il termine di 20 giorni dalla presentazione della denuncia di inizio di attività, l’amministrazione comunale può soltanto, ricorrendone i presupposti, esercitare i propri poteri in via di autotutela ed emanare solo successivamente gli eventuali provvedimenti sanzionatori del caso.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze