01/02/2006 712 Torino T.A.R. per il Piemonte

Benvenuto
Autorità:-- T.A.R. per il Piemonte

Data:-- 01/02/2006 712 Torino T.A.R. per il Piemonte -------------- Numero: -- 712 -------------- Sede: -------------- Torino

Relatore:-- Vigotti ------------------------ -------------- Presidente: -------------- Gomez de Ayala

Premassima:

inammissibilità di una determinazione pattizia del contributo di costruzione



Massima:
  • La convenzione stipulata con il comune che preveda la corresponsione degli oneri per urbanizzazione secondaria, determinati alla luce delle tariffe vigenti al momento della stipula della convenzione stessa, non congela l’ammontare dell’importo dovuto a tale ultimo titolo rendendolo applicabile al fine del rilascio del permesso di costruire, posto che a ciò si oppone la ratio stessa dell’imposizione del pagamento degli oneri di urbanizzazione, che è quella di rendere partecipe chi costruisce alle spese che gravano sulla collettività per le relative, necessarie opere di trasformazione del territorio. Il privato proponente che chieda il permesso di costruire dopo un considerevole lasso di tempo dalla stipula della convenzione, non può far ricadere sulla collettività la maggior spesa necessaria per le opere di urbanizzazione, sia in ragione della natura del contributo, sopra tratteggiata, sia perchè è comunque nella sua disponibilità fruire delle condizioni pattuite con l’amministrazione attivandosi tempestivamente alla edificazione, che corrisponde anche ad un interesse pubblico, cristallizzato nella convenzione.
  • Deve essere escluso che la determinazione degli oneri concessori possa risalire a fonte pattizia, dovendosi invece concludere per l’obbligatorio riferimento a tariffe predeterminate, necessariamente variabili con il variare del costo sopportato dalla comunità.


Testo:



Non era la Sentenza che cercavi?

Continua La ricerca

Generic selectors
Cerca il Termine esatto
Cerca per titolo
Cerca nel contenuto
Search in posts
Search in pages
sentenza
Filtra per Categoria
Sentenze